Le Macchiole

Le Macchiole Bolgheri Rosso è l'ultimo nato dei nostri vini, nel 2004. Un progetto ben definito fin dalla vigna: l'uva utilizzata per produrlo viene da una serie di parcelle, prevalentemente appartenenti ai vigneti più giovani, precisamente individuate. La vendemmia, la vinificazione e l'affinamento sono stati pensati per produrre un Bolgheri doc che nasce nel solco della tradizione del taglio bordolese tipico della nostra zona, ma si mostra con tratti originali e distintivi. Un vino fresco, complesso ma facilmente apprezzabile, perfetto per la tavola ed eclettico negli abbinamenti. Un vero e proprio biglietto da visita per l'azienda, che ci contraddistingue e mostra la nostra personale interpretazione del terroir bolgherese.

Le Macchiole 2014 Bolgheri Rosso DOC
Primo anno di produzione: 2004
Varietà: Merlot, Cabernet e Syrah
Vigneti: Vignone 1999, Puntone 1993, Casa Nuova 2002, Madonnina 2002
Sistema di allevamento: Cordone speronato doppio e guyot
Produzione per pianta: 1000 gr per pianta
Vendemmia: Terza settimana di Agosto, metà Settembre
Vinificazione: Fermentazione e macerazione in acciaio per 15 gg
Affinamento: 11 mesi, 80% in barriques di 2 ̊ e 3° passaggio, 20% cemento
Imbottigliamento: Dicembre 2015

Paleo Bianco

Nel 1991 nasce il primo Paleo Bianco, una piccolissima produzione destinata soprattutto alla ristorazione locale. Oggi il Paleo Bianco è un blend originale di Sauvignon e Chardonnay ma con un forte carattere mediterraneo e un buon equilibrio. Perfetto per gli abbinamenti con la cucina di mare non disdegna anche un medio lungo invecchiamento in bottiglia.

Paleo Bianco 2014 IGT Toscana
Primo anno di produzione: 1991
Varietà: Sauvignon Blanc e Chardonnay
Vigneti: Casa Nuova 2009, Madonnina 2002
Sistema di allevamento: Guyot semplice
Produzione per pianta: 1200 gr per pianta
Vendemmia: Terza settimana di Agosto
Vinificazione: 10 gg in barriques
Affinamento: 7 mesi, 30% barriques nuove e 70% in barriques 2°passaggio
Imbottigliamento: Aprile 2015

Paleo Rosso

Il Paleo Rosso è nato nel 1989. È il vino che più si è evoluto nel tempo: nato come un classico taglio bordolese, si è trasformato nel 2001 in un 100% Cabernet Franc. Una bella storia di ostinazione e sfida allo stereotipo del Cabernet Franc difficile da produrre ancora di più in purezza. Il Paleo Rosso è oggi uno dei simboli di Bolgheri pur nella sua assoluta diversità e originalità ed è uno dei Cabernet Franc più famosi al mondo. La parola Paleo viene dal nome comune per indicare la Festuca Pratensis (della famiglia delle Graminacee), un’erba spontanea della Costa Toscana.

Paleo Rosso 2012 IGT Toscana
Primo anno di produzione: 1989
Varietà: 100% Cabernet Franc
Vigneti: Puntone 1993, Casa Nuova 1998, Vignone 1999, Madonnina 2002
Sistema di allevamento: Cordone speronato doppio e guyot semplice
Produzione per pianta: 800 gr per pianta
Vendemmia: Seconda e terza settimana di Settembre
Vinificazione: Macerazione in cemento per 25 gg
Affinamento: 20 mesi 75% in barriques nuove e 25% in barriques 2° passaggio
Imbottigliamento: Agosto 2014

Scrio

Lo Scrio nasce nel 1994, per il desiderio di Eugenio Campolmi di produrre un vino che fosse la visione più pura possibile del vitigno da lui amato. Come tutti i vini de Le Macchiole anche lo Scrio punta sulla originalità interpretativa, uno dei pochissimi Syrah prodotti a Bolgheri che si esprime in modo differente dai classici Syrah Francesi. È una produzione limitatissima, che non supera mai le 5000 bottiglie, frutto di una selezione rigorosa dei migliori grappoli di Syrah ottenuti, vendemmia dopo vendemmia, dalle nostre vigne. La parola Scrio ha origini toscane e significa puro, schietto, integro. Viene solitamente utilizzata per le persone ad indicarne la purezza d’animo.

Scrio 2012 IGT Toscana
Primo anno di produzione: 1994
Varietà: 100% Syrah
Vigneti: Puntone 1993, Madonnina 2002
Sistema di allevamento: Cordone speronato doppio e guyot
Produzione per pianta: 800 gr per pianta
Vendemmia: Seconda settimana di Settembre
Vinificazione: Macerazione in acciaio per 20 gg
Affinamento: 20 mesi 75% in tonneaux nuovi 25 % barriques di 2° passaggio
Imbottigliamento: Agosto 2014

Messorio

Messorio, nato nel 1994, è la nostra personale sfida con una delle varietà più diffuse sul territorio bolgherese: il Merlot. Il suo nome è il termine che individuava il periodo della mietitura. Il momento più importante della vita delle nostre campagne, una volta legata al grano, ora, per noi, imprescindibilmente identificato con la vendemmia. Uva generosa e perfetta per l’assemblaggio tipico dei vini bolgheresi, si presenta ostica e complessa nel momento in cui si decide di produrla in purezza. Considerato oggi uno dei più rappresentativi Merlot italiani nel mondo, deciso, di notevole complessità e eleganza che cresce anno dopo anno con l’affinamento in bottiglia.

Messorio 2012 IGT Toscana
Primo anno di produzione: 1994
Varietà: 100% Merlot
Vigneti: Puntone 1993, Vignone 1999
Sistema di allevamento: Cordone speronato doppio e guyot
Produzione per pianta: 800 gr per pianta
Vendemmia: Prima/seconda settimana di Settembre
Vinificazione: Fermentazione e macerazione parte in acciaio e parte in tini di legno per 25 gg
Affinamento: 20 mesi 75% in barriques nuove e 25% in barriques 2° passaggio
Imbottigliamento: Agosto 2014